Un Impegno Civile

La rieducazione del carcerato, nel rispetto della sua dignità di persona, benché prevista dal dettato costituzionale in funzione del suo reinserimento, difficilmente può avvenire se la società civile si mantiene estranea o manifesta diffidenza e rifiuto.

Il volontariato carcerario si prefigge di abbattere queste barriere, basate spesso su pregiudizi, offrendo occasioni di incontro e di dialogo a chi intende intraprendere un percorso di ripensamento e di revisione del proprio vissuto. I volontari sono a disposizione per incontri con gruppi, associazioni e comunità.